Vincenzo Nunzi, basket, cucina e… Forlì Self Storage

Vincenzo Nunzi, pur essendo fiorentino di nascita, ha legato tanti anni della sua vita alla città di Forlì e, in particolar modo, al mondo della pallacanestro, in quanto negli anni ’80, è stato uno dei protagonisti della favolosa stagione sportiva della Jolly Colombani, quando la squadra forlivese fu ai propri massimi livelli agonistici con la presenza da protagonista anche nel campionato nazionale di A1. Vincenzo, una volta terminata l’esperienza sportiva, ha sviluppato un altro suo particolare talento, quello della cucina, dando vita a diversi locali di ristorazione in città.

Nel 2014, poi, la sua vita ha avuto una sterzata importante: su proposta di un vecchio amico conosciuto ai tempi dell’attività cestistica, ha lasciato la città per volare negli Stati Uniti – esattamente in Texas – per avviare, in quel contesto territoriale, nuove attività sempre nell’ambito della ristorazione.

“Decisi abbastanza velocemente di lasciare Forlì – racconta Vincenzo – e mi si presentava un problema logistico di non poco conto: dove lasciare le mie cose più care, i miei arredi, l’abbigliamento: la società che si occupò del trasloco mi fece conoscere l’esperienza innovativa di Forlì Self Storage, un’azienda di cui ignoravo l’esistenza. Fu per me la soluzione ottimale. Noleggiai uno spazio dove, da oltre 4 anni, le mie cose sono al sicuro, nel pieno rispetto della privacy in un ambiente pulito, nel quale le persone che gestiscono le mie cose a Forlì possono accedere liberamente e in ogni momento. Oltre a ciò c’è uno splendido rapporto con Marika e le sue colleghe: insomma sono molto soddisfatto”.

L’esperienza oltre oceano di Vincenzo Nunzi è stata ricca di soddisfazioni: dapprima, una volta lasciato il nostro Paese, ha lavorato come chef in un ristorante siciliano in Texas, successivamente in un locale gestito da un suo conterraneo di Firenze, fino ad approdare all’attuale attività in proprio (che svolge nello stato dell’Oregon a Portland), che comprende sia il servizio di catering verso privati, sia la consulenza (sempre in qualità di chef) per conto della catena di bar “Caffè Umbria”.

“A Vincenzo – afferma Marika Mambelli, titolare di Forlì Self Storage – auguro tutto il bene possibile per il successo delle sue attività imprenditoriali, nella piena convinzione che saprà tenere alto il nome dell’Italia e della cucina italiana negli Stati Uniti. Da parte nostra custodiremo le sue ‘cose’ con professionalità e serietà, come se fosse uno di famiglia”.